Settimana delle Scienze

La Scuola Secondaria di I Grado promuove l'iniziativa "Settimana delle Scienze", a partire dal 1 febbraio 2021, nell'ambito della progettazione curriculare delle classi prime dell'Istituto. 

Con la “Settimana delle Scienze” ci si propone di offrire un laboratorio didattico all'interno nel quale guidare i ragazzi alla scoperta di fenomeni conosciuti e nuovi, stimolare la loro naturale curiosità, permettere di esplorare il loro ambiente, migliorare la comprensione del mondo, aiutarli a comprendere ed ad usare la tecnologia in maniera equilibrata e matura.

L'ambiente di lavoro proposto ai ragazzi rifletterà alcune metodologie di lavoro che gli scienziati applicano nei propri laboratori di ricerca: essi perverranno all’acquisizione di nuove conoscenze dopo aver ipotizzato e verificato i fenomeni fondamentali del mondo fisico, chimico e biologico, con esperienze concrete ed operative. Sarà compito degli insegnanti preposti, aiutare i ragazzi ad identificare un problema e guidarli poi a descriverlo, verificarlo e valutarlo. In tal modo scopriranno di avere anch’essi ciò che è necessario per svolgere il lavoro dello scienziato e cioè i sensi, l’intelligenza, i materiali semplici e facili da trovare, la curiosità e la creatività.

La fase più importante di tale percorso è senz’altro quella della sperimentazione, che consente di verificare con attività pratiche quella che prima era soltanto un’idea, osservando, per esempio, il comportamento dell’acqua sottoposta alla pressione dell’aria, o in presenza di sostanze solubili e non, quale grande forza può sprigionare quando è in movimento, ecc. Con lo stesso procedimento sarà possibile osservare gli altri elementi della natura.

Il ragazzo, in questo ambiente, non dovrà avere l'impressione che il cammino delle scienze sperimentali segua percorsi prestabiliti e predeterminati, bensì percorsi d'indagine che permettano di rispondere a domande sul mondo che li circonda, all'insegna della libertà di esplorazione e di apprendimento.

 

Dai uno sguardo anche ad alcuni dei nostri laboratori realizzati negli anni precedenti